La costa “delle cipolle”

 

Il promontorio va, verso sud, da Vibo Marina a Nicotera; Tropea e Capo Vaticano stanno nel mezzo. Spiagge, scogli, grotte e antichi borghi marinari sono meta, ormai consolidata, di turismo balneare. Più indietro, immediatamente nell’entroterra, gli orti della Cipolla Rossa di Tropea, che il suolo di queste zone rende dolce e salutare. Il territorio è ricco di reperti archeologici: due necropoli, una dell’età del ferro, l’altra preellenica; una Catacomba Paleocristiana e altri resti di stanziamenti preistorici. Altre testimonianze storico-culturali “raccontano” l’avvicendarsi nella zona di dominazioni (greca, romana, bizantina, normanna, aragonese…), governi e culture, che videro Tropea, sia pure con alterne fortune, sempre con un ruolo di primo piano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloSottometti