Sardegna

 

La Storia della Sardegna è testimonianza di un popolo, e della sua terra, che ha attraversato i secoli e tante dominazioni senza essere stato, in realtà, mai dominato, dalla civiltà nuragica della preistoria fino ai giorni nostri.

 

E i giorni nostri raccontano così di tanti influssi culturali che la Sardegna ha sempre rielaborato a modo proprio in un sistema di costumi, tradizioni e dialetti che disegna, più che una singola regione, un “mondo”.

 

Un mondo che non si ferma alle meraviglie costiere e balneari del turismo più convenzionale; per scoprirlo bisogna visitare soprattutto le zone interne, i luoghi dell’agricoltura e della pastorizia, i custodi di un’antica tradizione enogastronomica, le persone che, con il proprio lavoro, conservano e raccontano il territorio come solo l’agriturismo permette di fare.

 

I prodotti sardi a denominazione d’origine e indicazione geografica protette, in gran parte derivanti dall’allevamento ovino, e dalla coltivazione della vite e dell’olivo, rappresentano solo una minima parte del patrimonio agroalimentare e della “cucina” dell’Isola.

 

In tutto, fra prodotti e vini DOP, IGP, e specialità agroalimentari tradizionali, sono circa 220 le denominazioni che offrono al turista che visita la Sardegna occasione di esperienze e itinerari del gusto.

I numeri dell’agriturismo in Sardegna

 

Aziende: 819 (3,9 % del totale Italia 20.897 aziende)

di cui

con alloggio : 647

con ristorazione: 669

con altre attività (sportive, ricreative, culturali): 96

 

Posti letto totali: 6.778 (totale Italia 225.000)

di cui

in camere o abitazioni comuni: 6.778

 

Piazzole sosta camper (agri-campeggio): 486

 

Posti a sedere ristorazione: 48.360 (totale Italia 407.000)

 

Aziende con alloggio per servizio offerto (*):

solo pernottamento: 112

notte e prima colazione: 432

mezza pensione: 398

pensione completa: 280

 

(*) Un’azienda agricola autorizzata all’esercizio dell’alloggio può svolgere uno o più tipi di servizio.

 

Fattorie didattiche: 165

 

Per zone altimetriche (n. aziende):

in montagna: 87 (10,6% del totale regionale)

in collina: 527 (64,4%)

in pianura: 205 (25%)

 

Per sesso del conduttore (n. aziende):

gestite da uomini: 538

gestite da donne: 281

 

Fonte: nostra elaborazione su dati ISTAT (ultimi pubblicati, riferiti al 2013)

Fonte fattorie didattiche: Regione Sardegna

 

 

 

Sardegna Siti UNESCO – Patrimonio dell’Umanità

– Su Nuraxi di Barumini (Barumini)

– Canto a tenore

– Grandi strutture processionali a spalla

 

Sardegna Parchi Nazionali (PN) e Regionali (PR)

PN Arcipelago La Maddalena

PN Asinara

PN Gennargentu

PR Gutturu Mannu

PR Molentargius – Saline

PR Porto Conte

PR Tepilora

 

 

Sardegna – Prodotti “food” DOP e IGP (6 DOP + 1 IGP = 7)
– Fiore Sardo (formaggio DOP)
– Pecorino Romano (formaggio DOP)
– Pecorino Sardo (formaggio DOP)
– Agnello di Sardegna (carne fresca IGP)
– Sardegna (olio d’oliva DOP)
– Carciofo Spinoso di Sardegna (ortofrutta DOP)
– Zafferano di Sardegna (spezie DOP)

 

Sardegna – Strade del vino e del gusto

– Strada del Gusto Nord Sardegna

– Strada dei Vini Sardegna Nord-Ovest

– Strada del Vino del Campidano di Cagliari, Sarrabus e Trexenta

– Strada del Vino del Campidano di Oristano, del Sinis e dei Colli di Arborea

– Strada del Vino di Gallura e Angiona

– Strada del Vino di Nurra e Logudoro

– Strada del Vino di Ogliastra e Barbagie

– Strada del Vino della Provincia di Cagliari

– Strada del Vino Cannonau

– Strada del Vino Carignano del Sulcis

– Strada del Vino Malvasia di Bosa

– Strada del Vermentino di Gallura