Liguria

 

Fra mare e montagna, la ruralità della Liguria è “sottile” ma molto intensa. E’ una ruralità delle valli, dei terrazzamenti di vite e olivi, della sapienza del coltivare fiori, soprattutto di tante piccole aziende familiari che continuano testardamente a conservare paesaggi, governare boschi, dare vita ai paesini dell’interno che pure sono tanto vicini alla costa da mescolare, probabilmente come mai altrove, la cultura marinara e la cultura contadina. L’agriturismo ligure ne è nitida testimonianza oltre che prova di suggestiva originalità.

 

D’altra parte il turista che sceglie di soggiornare in una delle bellissime località costiere difficilmente si lascia sfuggire l’occasione di escursioni nel verde che ha alle spalle, soprattutto se “gestito” come parco naturale. Non è un caso che il Parco Nazionale delle Cinque Terre sia una delle aree protette italiane più frequentate dai turisti, soprattutto stranieri.

 

Nel contesto che abbiamo sinteticamente raccontato è difficile trovare produzioni agricole e specialità agroalimentari certificate per l’origine destinate ai grandi canali commerciali e quindi note al grande pubblico. Ma ogni zona ha sue tradizioni: al turista l’emozione di scoprirle!

 

In tutto, fra prodotti e vini DOP, IGP, e specialità agroalimentari tradizionali, sono circa 300 le denominazioni che offrono al turista che visita la Liguria occasione di esperienze e itinerari del gusto.

 

 

 

 

I numeri dell’agriturismo in Liguria

 

Aziende: 567 (2,7 % del totale Italia 20.897 aziende)

di cui

con alloggio : 506

con ristorazione: 353

con degustazione: 40

con altre attività (sportive, ricreative, culturali): 287

 

Posti letto totali: 8.031 (totale Italia 225.000)

di cui

in camere o abitazioni comuni: 5.024

in appartamenti o abitazioni indipendenti: 3.007

Piazzole sosta camper (agri-campeggio): 475

 

Posti a sedere ristorazione: 9.634 (totale Italia 407.000)

 

Aziende con alloggio per servizio offerto (*):

solo pernottamento: 262

notte e prima colazione: 123

mezza pensione: 93

pensione completa: 94

 

(*) Un’azienda agricola autorizzata all’esercizio dell’alloggio può svolgere uno o più tipi di servizio.

 

Attività ricreative, culturali e didattiche (n. aziende):

Con equitazione: 33

Con attività escursionistiche: 163

Con osservazioni naturalistiche: 146

Con percorsi trekking: 125

Con mountain bike: 72

Con corsi vari (es cucina, pittura, yoga, ecc): 62

Con sport vari (es tennis, calcio a 5, tiro con l’arco, etc): 30

Fattorie didattiche: 107

 

 

 

Per zone altimetriche (n. aziende):

in montagna: 203 (35,8% del totale regionale)

in collina: 364 (64,2%)

 

Per sesso del conduttore (n. aziende):

gestite da uomini: 271

gestite da donne: 296

 

Fonte: nostra elaborazione su dati ISTAT (ultimi pubblicati, riferiti al 2013)

Fonte fattorie didattiche: Regione Liguria

 

 

 

Liguria – Siti UNESCO – Patrimonio dell’Umanità

– Porto Venere, Cinque Terre e le Isole (Palmaria, Tino e Tinetto)

– Genova: Le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli

 

Liguria – Parchi Nazionali (PN) e Regionali (PR)

PN Cinque Terre

PR Alpi Liguri

PR Antola

PR Aveto

PR Beigua

PR Bric Tana

PR Montemarcello Magra

PR Piana Crixia

PR Porto Venere

PR Portofino

 

Liguria – Prodotti “food” DOP e IGP (2 DOP e 2 IGP = 4)

 

– Acciughe sotto sale del Mar Ligure (pesce IGP)

– Riviera Ligure (olio d’oliva DOP)

– Basilico Genovese (ortofrutta DOP)

– Focaccia di Recco col formaggio (panetteria IGP)

 

Liguria – Strade del vino e del gusto

– Strada del Latte

– Strada del Vino e dell’Olio dalle Alpi al Mare