Abruzzo

 

Il tratto distintivo dell’Abruzzo, rispetto alle altre regioni del Centro Italia, è la prevalenza delle zone di montagna: qui la fascia costiera collinare e pianeggiante si assottiglia e le vette appenniniche (Gran Sasso e Maiella su tutte) sono ben visibili alle spalle del mare.

 

I due Parchi Nazionali della regione (P.N. d’Abruzzo, Lazio e Molise, e P.N. della Maiella) confermano quanto il territorio regionale si caratterizzi per le bellezze naturali, che richiamano, insieme al tradizionale turismo balneare anche tanti appassionati di escursionismo ed ecoturismo.

 

L’agriturismo, organizzato soprattutto in piccole aziende familiari, aggiunge a queste attrattive turistiche anche quella delle tradizioni agricole, enogastronomiche e rurali.

 

Le produzioni tipiche principali, alcune delle quali si fregiano del riconoscimento della denominazione d’origine e dell’indicazione geografica protette, sono: vino, olio extravergine di oliva, carne ovina. Specialità particolare è lo Zafferano dell’Aquila DOP.

 

In tutto, fra prodotti e vini DOP, IGP, e specialità agroalimentari tradizionali, sono circa 170 le denominazioni che offrono al turista che visita l’Abruzzo occasione di esperienze e itinerari del gusto.

 

 

I numeri dell’agriturismo in Abruzzo

 

Aziende 653: (3,1% del totale Italia 20.897 aziende)

di cui

con alloggio : 559

con ristorazione: 410

con degustazione: 56

con altre attività (sportive, ricreative, culturali): 377

 

Posti letto totali: 7.031(totale Italia 225.000)

di cui

in camere o abitazioni comuni: 6.175

in appartamenti o abitazioni indipendenti: 586

Piazzole sosta camper (agri-campeggio): 1.221

 

Posti a sedere ristorazione: 13.487 (totale Italia 407.000)

 

Aziende con alloggio per servizio offerto (*):

solo pernottamento: 221

notte e prima colazione: 33

mezza pensione: 74

pensione completa: 335

 

(*) Un’azienda agricola autorizzata all’esercizio dell’alloggio può svolgere uno o più tipi di servizio.

 

Attività ricreative, culturali e didattiche (n. aziende):

Con equitazione: 87

Con attività escursionistiche: 9

Con osservazioni naturalistiche: 3

Con mountain bike: 49

Con corsi vari (es cucina, pittura, yoga, etc): 27

Con sport vari (es tennis, calcio a 5, tiro con l’arco, etc): 199

Fattorie didattiche: 50

 

Per zone altimetriche (n. aziende):

in montagna: 183 (28% del totale regionale)

in collina: 470 (72%)

 

Per sesso del conduttore (n. aziende):

gestite da uomini: 352

gestite da donne: 301

 

Fonte: nostra elaborazione su dati ISTAT (ultimi pubblicati, riferiti al 2013)

Dati fattorie didattiche stimati

 

 

Abruzzo Parchi Nazionali (PN) e Regionali (PR)

PN Abruzzo, Lazio e Molise

PN Gran Sasso

PN Majella

PR Sirente – Velino

 

Abruzzo – Prodotti “food” DOP e IGP (6 DOP + 3 IGP = 9)

– Salamini Italiani alla cacciatora (salume DOP)

– Agnello del Centro Italia (carne IGP)

– Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale (carne IGP)
– Aprutino Pescarese (olio d’oliva DOP)
– Colline Teatine (olio d’oliva DOP)
– Pretuziano delle Colline Teramane (olio d’oliva DOP)
– Oliva Tenera Ascolana del Piceno (oliva da tavola DOP)
– Carota dell’Altopiano del Fucino (ortaggi IGP)
– Zafferano dell’Aquila (condimento DOP)

 

AbruzzoStrade del vino e del gusto

– Strada del Vino Colline Aprutine

– Strada del Vino Colline del Ducato

– Strada del Vino Colline Teatine

– Strada del Vino Controguerra

– Strada del Vino Tratturo del Re

– Strada del Vino Tremonti e Valle Peligna